Tecnica craquelè

Prima di andare a ninna vi parlerò di una tecnica per me spettacolare,ma difficilissima da creare:la tecnica craquelé. Famosa tecnica d’invecchiamento che il tempo lascia sugli oggetti;ovvero riprodurre finte screpolature che possono essere fitte o larghe. Questa tecnica può essere usata su diversi tipi di materiali:legno,ceramica,vetro.Ci sono due modi per realizzare questa tecnica: 1)craquelè di base che consiste nel preparare le basi da decorare poi a dècoupage. Se stiamo dipingendo un oggetto di legno,prepariamo la base bianca perfettamente liscia e uniforme;scegliamo i colori ad esempio crepe oro su colore rosso,quindi stendiamo il colore oro (se serve anche due mani) sempre con pennellate incrociate ed uniformi. Lasciamo asciugare perfettamente il colore oro e con un altro pennello piatto,pulito ed asciutto usiamo il medium screpolante (leggete sempre le istruzioni del prodotto);più lo strato è sottile, più le crepe saranno fitte, più lo strato è spesso, più le crepe saranno grandi. Quando è ancora umido stendiamo il secondo colore (quindi il rosso);lasciamo asciugare e procediamo poi al decoupagè, terminiamo con la vernice di finitura (almeno due mani). 2)craquelè di finitura viene realizzato dopo aver decorato una superficie a decoupagè,per dare un aspetto anticato all’oggetto;stendiamo quindi una mano di vernice invecchiante sulla superficie dell’oggetto decupato,lasciamo asciugare,al tatto deve essere appiccicosa .Se invece è un quadro dipinto con colori ad olio questo passaggio si effettua con la vernice screpolante che si creperà in contatto con la prima; oppure con la gomma arabica si scioglie con l’acqua;o ancora con la gomma lacca si scioglie con l’alcool. Perchè si formano le crepe?Per l’incompatibilità delle due vernici (dipende molto anche dall’umidità dell’ambiente che influirà sulla formazione delle crepe). Lasciate asciugare completamente la seconda vernice per qualche ora dopo la comparsa delle crepe. Adesso arriva la parte più bella,diluite un pò di colore ad olio terra d’ombra naturale (o con il bitume) e con un panno morbido in modo uniforme su tutta la superficie screpolata,passatelo con movimenti leggeri,delicati e circolari. Il colore rimarrà imprigionato nelle crepe. Togliete poi l’eccesso di colore con un panno di cotone pulito e lasciate asciugare per almeno un giorno. Ripassate un’ultima mano di vernice di finitura sulla superficie asciutta in modo da renderla lucida ed impermeabile.

craquele                                                                              … craquelè di finitura …       … craquelè di base …

piattivetro                                                                             …craquelè di base su vetro…

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...